Sci alpinismo a Bormio

L’Alta Valtellina e’ teatro sconfinato per gite ed ascensioni scialpinistiche di ogni grado, durata e livello di difficolta’ ed alcune zone o alcune vette sono molto note anche a livello internazionale, si pensi al gruppo montuoso dell’Ortles-Cevedale – che sfiora i 4.000 metri di quota – oppure alla Cima Piazzi in Valdidentro, che con i suoi 3438 metri e’ famosa anche per essere la montagna che genera le cristalline acque Levissima, che tutti possono avere sulla propria tavola, rappresentata sull’etichetta della nota acqua minerale.

Bormio e’ ideale zona di partenza per queste escursioni, essendo proprio nel centro geografico dell’Alta Valtellina, ma offre anche la possibilita’ di effettuare alcune belle gite con partenza proprio dal paese.
Tutti gli anni a febbraio la locale Sezione del CAI, alla quale ci si puo’ rivolgere per informazioni sui percorsi, organizza il Rallye Scialpinistico Folgore con partenza proprio dal paese.
Insomma a Bormio, d’inverno, le proposte sportive e di divertimento nella natura non mancano. Il fascino di immergersi, anche solo per poche ore, in boschi innevati o di ammirare panorami sconfinati e’ unico e ci si ricarica sicuramente dopo lunghi mesi passati magari tra le mura di una citta’.


Regolamento per praticare lo sci alpinismo nell’area delle piste di Bormio ( BormioSki )

Stagione 2014-2015: si è chiusa il 10 marzo la stagione di sci alpinismo sulla pista stelvio.
Non è più possibile utilizzare la pista dopo la chiusura serale per la pratica dello sci alpinismo.
E’ possibile continuare a praticare la disciplina fuori pista.
» Leggi il comunicato stampa di BormioSki

Nella stagione invernale la pratica dello sci alpinismo è consentita sulla pista Stelvio dalle ore 17.30 (dopo la chiusura piste) fino alle ore 22.00 da Bormio paese fino alla località Ciuk, non oltre la partenza della seggiovia Ciuk-Laghetti. Ad esclusione del giovedì sera (o altre serate; vedi calendario Happy Ski Night) quando le piste Stelvio e Genziana sono aperte ai discesisti per la sciata in notturna.

Chi pratica lo sci alpinismo durante gli orari e nel tratto di pista concordati si assume ogni responsabilità che possa derivare dall’ esercizio di questa pratica sportiva e solleva Società Impianti Bormio da qualsiasi responsabilità civile e penale, anche oggettiva, in conseguenza di infortuni cagionati a sé o a terzi ed a malori verificatisi all’ interno della suddetta area.

Si raccomanda a tutti i fruitori dell’area sciabile di indossare il frontalino e prestare sempre la massima attenzione lungo la risalita e soprattutto durante la discesa. La pista non si presenterà fresata dal passaggio dei mezzi battipista e, quindi, potrebbe presentare degli ostacoli come mucchi di neve o lastre di ghiaccio che al buio possono risultare poco visibili.
Si ricorda, inoltre, che lungo il tratto di pista non saranno presenti le Forze dell’Ordine a prestare  soccorso.
I mezzi battipista entreranno in azione solo dopo le 22.00 in modo da evitare il pericolo di incidenti con eventuali sci alpinisti. Bormio Ski si riserva comunque la facoltà di transitare in pista con i gatti anche dal Ciuk a Bormio per eventuali
urgenze.

Si ricorda, infine, che lo sci alpinismo è consentito sempre in fuori pista (al di fuori dell’area sciabile) e i soggetti che praticano questo sport devono munirsi, laddove sussistano evidenti rischi di valanghe, di appositi sistemi elettronici per garantire un idoneo intervento di soccorso. Il concessionario e il gestore degli impianti di risalita non sono
responsabili degli incidenti che possono verificarsi nei percorsi fuori pista serviti dagli impianti medesimi.

Pin It